Aggiornata la Guida dell'Agenzia delle Entrate su detrazioni fiscali per il risparmio energetico - News Fotovoltaico - Ferraloro Energia - Energie Rinnovabil Alternative - Ferraloro Energia


Aggiornata la Guida dell'Agenzia delle Entrate su detrazioni fiscali per il risparmio energetico

Tratto da: www.infobuildenergia.it

n seguito all’approvazione della legge di stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147) che ha prorogato la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato al dicembre 2013 la “Guida alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico”.

Il documento nella prima parte descrive in cosa consiste la detrazione fiscale, chi può usufruirne e la cumulabilità con altre agevolazioni.

Il secondo capitolo analizza i possibili interventi per i quali si può richiedere la detrazione (dall’Irpef e dall’Ires): Riqualificazione energetica di edifici esistenti; Interventi sugli involucri degli edifici; Installazione di pannelli solari; Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

La Guida specifica infine le spese detraibili, gli adempimenti e procedure richieste per poterne usufruire.

La Legge di Stabilità ha prorogato la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014. La detrazione è invece pari al 50%per le spese che saranno effettuate nel 2015.

Per quanto concerne gli interventi sulle  parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che riguardano tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, la detrazione si applica nella misura del 65% , se la spesa è sostenuta nel periodo tra il 6 giugno 2013 e il 30 giugno 2015; nella misura del 50%, per le spese che saranno effettuate dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016.

Dal 1° gennaio 2016 (per i condomini dal 1° luglio 2016) l’agevolazione sarà invece  sostituita con la detrazione fiscale (del 36%) prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie.

Condizione indispensabile per fruire della detrazione è che gli interventi siano eseguiti su unità immobiliari e su edifici (o su parti di edifici) esistenti.

Tra le principali disposizioni introdotte negli ultimi anni, la Guida ricorda:

 

> scarica la guida

Condividi |